Il registro Simoitel è una banca dati delle morosità telefoniche intenzionali condivisa tra i principali operatori telefonici italiani. Attraverso SIMOITEL le compagnie telefoniche associate ad ASSTEL possono condividere le informazioni sui propri clienti morosi con l’obiettivo di contenere il rischio di insolvenza e i tentativi di frode.

Simoitel il sistema informativo sulle morosità intenzionali nel settore della telefonia
Vai all'indice

Cos'è? Sistema Informativo sulle Morosità Intenzionali nel settore TELefonico

SIMOITEL è la banca dati condivisa tra gli operatori di telefonia fissa e mobile, che contiene informazioni sulle morosità intenzionali, ovvero i mancati pagamenti delle fatture non dovuti a circostanze impreviste e contingenti, ma ad una precisa volontà del titolare dell’utenza.

Attraverso SIMOITEL le compagnie telefoniche associate ad ASSTEL possono condividere le informazioni sui propri clienti morosi con l’obiettivo di contenere il rischio di insolvenza e i tentativi di frode.

Il sistema può contenere soltanto informazioni riguardanti i mancati pagamenti rilevati dalle società telefoniche e non altri dati giudiziari o sensibili (come ad esempio protesti e pregiudizievoli).

Vai all'indice

Cos'è Asstel

ASSTEL è l’Associazione di categoria che rappresenta le imprese della tecnologia dell’informazione esercenti servizi di telecomunicazione fissa e mobile, attive nell’assistenza e gestione della clientela, che forniscono apparati e servizi di gestione, manutenzione ed esercizio di impianti e reti di telecomunicazione, caratterizzate dallo sviluppo e implementazione di servizi per soluzioni tecnologiche applicate anche alle telecomunicazioni e di servizi per contenuti digitali e multimediali.

Vai all'indice

La registrazione dei dati su Simoitel

Nel SIMOITEL possono essere registrate le seguenti categorie di dati:

  • dati anagrafici, codice fiscale o partita Iva;
  • importo totale della morosità per ogni singolo operatore telefonico;
  • data di inizio del contratto;
  • data di recesso dal contratto;
  • data di inserimento nel SIMOITEL;
  • numero di fatture non pagate;
  • operatore telefonico che ha comunicato al SIMOITEL i dati personali relativi alla morosità intenzionale;
  • data e modalità di inoltro del preavviso di iscrizione al SIMOITEL;
  • indicazione esplicita da parte dell’operatore telefonico, alla data di inserimento dei dati nel SIMOITEL, di assenza di reclami/contestazioni, istanze di conciliazioni e di definizione di controversie dinanzi agli organi competenti inoltrate dal cliente.

L’iscrizione nel SIMOITEL avviene solo quando si verificano contemporaneamente questi presupposti:

  • importo insoluto non inferiore ai 150 euro;
  • recesso dal contratto esercitato da non meno di tre mesi;
  • presenza di fatture non pagate nei primi sei mesi successivi alla stipula del contratto;
  • assenza di altri rapporti contrattuali post-pagati, attivi e regolari nei pagamenti con lo stesso operatore;
  • assenza di formali reclami/contestazioni, istanze di conciliazioni o comunque istanze di definizione di controversie inoltrate dal cliente;
  • invio a cura dell’operatore telefonico della comunicazione di preavviso di imminente iscrizione alla banca dati almeno 30 giorni solari antecedenti all’iscrizione nel SIMOITEL.

Ogni operatore di telefonia, partecipante al SIMOITEL, adotta idonee procedure di verifica per garantire la correttezza e l'esattezza dei dati comunicati a CRIF. Eventuali operazioni di cancellazione, integrazione, aggiornamento o modifica dei dati registrati nel SIMOITEL devono essere effettuate direttamente dall’operatore telefonico che ne ha dato comunicazione.

Vai all'indice

L'interrogazione dei dati su Simoitel

L'esito dell'interrogazione su SIMOITEL da parte degli operatori telefonici partecipanti sarà sintetizzata con logica semaforica:

  • semaforo verde: soggetto non presente nel SIMOITEL;
  • semaforo rosso: soggetto presente per segnalazioni di morosità intenzionali effettuate da uno o più operatori.

L’operatore telefonico che rifiuti una richiesta volta ad instaurare un rapporto contrattuale, in seguito all’esito di un consulto su SIMOITEL, è tenuto a comunicare all'interessato tale circostanza.

Vai all'indice

Tempi di conservazione dei dati su simoitel

I dati contenuti nel SIMOITEL saranno conservati per 36 (trentasei mesi) dalla data di recesso dal contratto in caso di inadempimenti non regolarizzati. Al termine di tale periodo l’informazione sarà automaticamente cancellata.

Nei casi di seguito indicati, invece, la cancellazione dal SIMOITEL avverrà entro 7 (sette) giorni lavorativi, dopo aver effettuato le verifiche necessarie:

  • ricezione da parte del operatore telefonico di una comunicazione di regolarizzazione del debito, accompagnata dalla prova dell'avvenuto pagamento da parte del cliente;
  • avvenuto pagamento del debito, comprovato dalla registrazione dell'incasso sui sistemi dell'operatore telefonico e successivo abbinamento dell'incasso al nominativo dell'interessato (anche in mancanza di invio di una comunicazione di regolarizzazione del debito da parte del cliente);
  • definizione di un accordo tra le Parti che stabilisca un piano di rientro rateizzato.

Eventuali operazioni di cancellazione, integrazione, aggiornamento o modifica dei dati registrati nel SIMOITEL dovranno essere effettuate direttamente dall’operatore telefonico che li ha comunicati, se tecnicamente possibile, oppure da CRIF, su richiesta dell'operatore telefonico o d'intesa con esso, anche a seguito dell'esercizio dei diritti da parte dell'interessato o in attuazione di un provvedimento emesso dall'autorità giudiziaria o dal Garante. 

Vai all'indice

Verifica o modifica i tuoi dati su Simoitel

Per conoscere i tuoi dati o inviare una richiesta di modifica degli stessi sulla banca dati SIMOITEL, puoi inviare una richiesta attraverso il modulo online.

CRIF ti invierà la lettera di risposta all’indirizzo e-mail o postale che avrai indicato nella richiesta, entro 30 giorni dalla ricezione della tua documentazione completa (modulo di richiesta firmato e documenti identificativi), come previsto del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati UE 2016/679.

Qualora a seguito di una tua richiesta di modifica dei tuoi dati si rendesse necessario svolgere ulteriori verifiche con il partecipante, CRIF ti informerà entro quindici giorni, indicando, per la risposta, un nuovo termine, che comunque non sarà superiore a quindici giorni.

Vai all'indice

Il ruolo di Crif

CRIF, azienda specializzata nella gestione delle informazioni creditizie e commerciali e soluzioni per la gestione del credito, è stata selezionata da ASSTEL attraverso un bando di gara ed ha ricevuto l’incarico per realizzare l’infrastruttura tecnologica e per gestire il funzionamento di SIMOITEL.

CRIF è il titolare del trattamento dei dati personali registrati nel sistema e, grazie alla propria esperienza trentennale nella realizzazione e gestione di sistemi informativi integrati che sono già stati implementati per il settore creditizio e assicurativo di più di 30 Paesi, ne garantisce il corretto funzionamento, stabilendo le modalità di utilizzo secondo quanto previsto dal Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali.

Vai all'indice

Chi può accedere alla banca dati Simoitel

L'accesso a Simoitel è consentito agli operatori di telefonia partecipanti esclusivamente in caso di formale richiesta di instaurazione di un rapporto contrattuale o di un contratto già in essere per la fornitura di servizi di telefonia.

Non sarà consentito l'accesso a SIMOITEL da parte di terzi, fatte salve le richieste provenienti da organi giudiziari e dalle Forze dell'ordine.

Vai all'indice

I diritti degli interessati

Gli interessati possono conoscere i propri dati registrati su SIMOITEL, inviando a CRIF una richiesta di verifica dei dati attraverso il modulo online.

Nel caso in cui l’interessato rilevi inesattezze sui propri dati, può richiederne l’integrazione o la modifica rivolgendosi a CRIF - allegando eventuale documentazione a supporto - oppure all’operatore di telefonia che li ha forniti.

CRIF o l’operatore di telefonia partecipante ha l’obbligo di rispondere alla richiesta dell’interessato senza ingiustificato ritardo e comunque entro i termini previsti del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati UE 2016/679.

CRIF ti invierà la lettera di risposta all’indirizzo e-mail o postale che avrai indicato nella richiesta, entro 30 giorni dalla ricezione della tua documentazione completa (modulo di richiesta firmato e documenti identificativi), come previsto del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati UE 2016/679.

Qualora a seguito di una tua richiesta di modifica dei tuoi dati si rendesse necessario svolgere ulteriori verifiche con il partecipante, CRIF ti informerà entro quindici giorni, indicando, per la risposta, un nuovo termine, che comunque non sarà superiore a quindici giorni.

Se ci si rivolge alla compagnia telefonica si potrà ottenere direttamente l’eventuale modifica dei dati, se invece ci si rivolge a CRIF che è il gestore della banca dati, CRIF dovrà prima effettuare una verifica della correttezza con l’operatore di telefonia che ha trasmesso i dati al SIMOITEL, e solo successivamente potrà rispondere all’interessato.

Vai all'indice

Le norme sulla privacy che regolamentano Simoitel

Le modalità di utilizzo di SIMOITEL sono definite sulla base di quanto previsto dal Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 523 dell'8 ottobre 2015 “Costituzione di una banca dati relativa a morosità intenzionali della clientela del settore telefonico (S.I.Mo.I.Tel)” - 8 ottobre 2015 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 257 del 4 novembre 2015).

Il sistema viene gestito in completa compliance rispetto al nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali 679/2016 per garantire massima trasparenza e controllo sulla correttezza dei dati in esso contenuto.

Il trattamento dei dati personali contenuti nel SIMOITEL viene effettuato da CRIF e dagli operatori di telefonia partecipanti esclusivamente per verificare l'eventuale presenza di morosità intenzionali.

Nello specifico, a fine 2015 il Garante ha dato il suo benestare per la realizzazione di una banca dati condivisa tra tutti gli operatori di telefonia, contenente informazioni relative alle morosità intenzionali - ovvero i mancati pagamenti delle fatture non dovuti a circostanze impreviste e contingenti, ma ad una precisa volontà del soggetto titolare dell’utenza - permettendo così alle compagnie telefoniche di avere in anticipo informazioni sull’affidabilità dei potenziali clienti.

Vai all'indice

Quali dati vengono raccolti su Simoitel?

Il sistema potrà contenere soltanto informazioni riguardanti i mancati pagamenti rilevati dalle società telefoniche e non altri dati giudiziari o sensibili (come ad esempio protesti e pregiudizievoli).

Inoltre, la regolamentazione del SIMOITEL non consente l'uso di tecniche o di sistemi automatizzati di credit scoring.

Vai all'indice

I dati contenuti in simoitel vengono integrati e incrociati con quelli dei sistemi di informazioni creditizie o di altre banche dati??

Il sistema è separato, logicamente e fisicamente, da altre banche dati di CRIF o esterne a CRIF. In questo è completamente aderente a quanto previsto dal Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 523 2015

Vai all'indice

Chi è responsabile della raccolta e della verifica dei dati?

Le informazioni contenute nel SIMOITEL sono raccolte e trasmesse direttamente dalle società di telefonia, che sono responsabili della loro correttezza e sono tenute a produrre un aggiornamento dei dati su base mensile.

Vai all'indice

Qual è il ruolo di crif nella gestione del simoitel?

CRIF, azienda specializzata nella gestione delle informazioni creditizie e commerciali e soluzioni per la gestione del credito, è stata selezionata da ASSTEL attraverso un bando di gara ed ha ricevuto l’incarico per realizzare l’infrastruttura tecnologica e per gestire il funzionamento del SIMOITEL.

CRIF non prende alcuna decisione ma è ciascun singolo operatore telefonico a fare in totale autonomia le valutazioni sulla base delle proprie politiche commerciali e in relazione alla propensione di assumere e gestire il rischio di insolvenza.

Vai all'indice

Quali sono le compagnie telefoniche aderenti al simoitel?

Hanno aderito a SIMOITEL Vodafone, Telecom, Fastweb, WindTre, Tiscali e British Telecom.

 

Hai subito un disservizio? Compila il form e verrai ricontattato.

Indirizzo
Accetto i termini e le condizioni secondo la privacy policy

News Diritti dei consumatori